Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Uccisa la prof scomparsa, fermati ex allievo e madre complice

Strangolata e gettata in una vasca di scolo. È morta così Gloria Rosboch, l'insegnante di 49 anni scomparsa dalla sua casa di Castellamonte, nel Torinese, lo scorso 13 gennaio.

La svolta p giunta dopo oltre un mese di ricerche e di indagini da parte dei carabinieri, che hanno fermato un ex allievo 22enne già indagato per una truffa da 187 mila euro nei confronti della donna. A puntare il dito contro il giovane un uomo di 54 anni, amico e complice fermato con le stesse accuse. È invece accusata di concorso in omicidio la madre dello studente.

Omicidio volontario e occultamento di cadavere i reati ipotizzati nei confronti dei due uomini. "L'abbiamo strangolata e gettata via. Io non volevo, è stato lui", avrebbe detto agli investigatori l'uomo che ha poi indicato loro la discarica abbandonata in cui è stato recuperato il cadavere. L'acqua gelida in cui era immerso lo ha conservato quasi perfettamente: sul collo, secondo quanto ha rilevato il medico legale i segni dello strangolamento ben evidenti.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.