Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tra il primo novembre 2014 e il 31 ottobre 2015 sono stati uccisi nel mondo a causa della fede che professano almeno 7.100 cristiani, il 63% in più dell'anno prima.

Il dato proviene dall"Indice mondiale della persecuzione dei cristiani' redatto sin dal 1997 dall'Ong internazionale Porte Aperte e presentato oggi a Strasburgo.

"Questo dato - si legge nel rapporto annuale sulla libertà religiosa dei cristiani nel mondo che contiene una classifica dei 50 Paesi che li perseguitano di più - riguarda unicamente le uccisioni per cui si hanno prove certe, e quindi è una sottostima della realtà".

Dall'Indice sulle persecuzioni emerge che dal 2012 il numero di cristiani uccisi è raddoppiato di anno in anno. Come per l'anno precedente, il Paese in cui è stato registrato il numero più alto di omicidi di cristiani è la Nigeria (4.028), seguita dalla Repubblica Centrafricana (1.269).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS