Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Circa 300 manifestanti filo-russi hanno preso d'assalto la sede dell'ufficio del procuratore regionale di Donetsk. Almeno quattro poliziotti sono stati feriti. La folla ha lanciato pietre contro l'edificio e i poliziotti in tenuta antisommossa intervenuti a difesa del del sito, circa un centinaio, che hanno risposto all'attacco della folla con granate stordenti e gas lacrimogeni. I poliziotti sono stati picchiati e disarmati dalla folla, al grido di "fascisti fascisti!".

Inatnto almeno 60.000 persone sono sfilate in corteo a Simferopoli, in Crimea, sventolando bandiere russe e ritratti del presidente Vladimir Putin per festeggiare il primo maggio. "Siamo la Russia", "Putin è il nostro presidente", si leggeva su molti cartelli.

Altre migliaia di persone, 8.000 secondo la polizia, sono scese in piazza a Sebastopoli, porto di attracco della flotta russa del Mar Nero, rispondendo all'appello delle autorità municipali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS