Navigation

Ucraina: Consiglio d'Europa, preoccupazione per Timoshenko

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 marzo 2012 - 21:03
(Keystone-ATS)

"Sono particolarmente preoccupato per le condizioni di salute di Iulia Timoshenko, che stanno peggiorando, e in generale per le condizioni dei carcerati in Ucraina e per i maltrattamenti inferti dalla polizia alle persone arrestate".

Lo ha detto il segretario generale del Consiglio d'Europa, Thorbjorn Jagland, in riferimento alle osservazioni preliminari pubblicate oggi dal comitato anti-tortura, organismo di monitoraggio del Consiglio d'Europa, sulla visita condotta in Ucraina, alla fine dello scorso novembre.

Durante la visita la delegazione del comitato, ha visitato in carcere l'ex primo ministro, Valeriy Ivashenko, ex ministro della difesa, e Yuriy Lutsenko, ex ministro degli interni. Nelle sue osservazioni preliminari il Comitato afferma che "vi sono stati notevoli ritardi nell'organizzare le visite mediche specializzate" per i tre ex ministri e che se la loro salute non migliora "le autorità dovrebbero prendere in considerazione la possibilità di un trasferimento in strutture sanitarie specializzate". Nel documento pubblicato oggi, a cui farà seguito tra breve un rapporto completo, il Comitato anti-tortura ha sollevato anche il problema dei maltrattamenti inflitti alle persone arrestate che viene sottolineato possono sconfinare nella vera e propria tortura.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?