Il recente inasprimento del conflitto nel Donbass è dovuto ai "tentativi" di Kiev "di destabilizzare la situazione e creare tensioni". Lo ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov.

A una domanda su un possibile legame tra l'escalation delle violenze e il prossimo vertice Ue questo mese in cui potrebbero essere prolungate le sanzioni contro la Russia, Peskov ha risposto che "anche prima, in vista di importanti eventi internazionali, la parte ucraina aveva compiuto più di una volta azioni di questo genere".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.