Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il portavoce del Cremlino ha riconosciuto stasera in un'intervista tv che alcune unità militari russe si trovano vicino al confine ucraino. "Noi abbiamo truppe in varie regioni russe, anche vicino al confine ucraino. Alcune vi sono basate, altre sono state inviate come rinforzo a causa della situazione in Ucraina", ha detto.

La Russia non è la sola responsabile del rispetto degli accordi di Ginevra sull'Ucraina, ha sottolineato il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov: "Bisogna sottolineare che la responsabilità è collettiva", ha ammonito Peskov, citato dai media russi, replicando a Usa e Ue. Il portavoce del Cremlino ha poi definito "inaccettabile" la minaccia reiterata di ulteriori sanzioni americane contro Mosca.

SDA-ATS