Navigation

Ucraina: esplosioni; servizi, forse per guerra tra criminali

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 maggio 2012 - 17:23
(Keystone-ATS)

Potrebbero essere correlate a una guerra tra bande criminali le esplosioni che venerdì hanno ferito circa 30 persone a Dnipropetrovsk, nell'Ucraina orientale. Lo sostengono fonti dei servizi segreti ucraini (Sbu), citati dal sito internet del settimale "Zerkalo Nedeli".

"Nella città - afferma la fonte - è in atto una guerra tra dei gruppi d'affari locali legati alla malavita. Due settimane fa è stato ucciso un imprenditore influente, Ghennadi Akselrod. Ci sono tutte le ragioni per presumere che gli attacchi non abbiano niente a che vedere con la politica".

Le esplosioni sono state definite dal presidente ucraino, Viktor Ianukovich, "una sfida lanciata al paese intero". Secondo il capogruppo parlamentare del partito di Iulia Timoshenko, Andri Kozhemiakin, invece, gli attacchi potrebbero essere stati ordinati dallo stesso governo per distogliere l'attenzione sull'aggressione in carcere denunciata dall'ex premier o per far ricadere la colpa sull'opposizione.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?