Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Ritornerò appena possibile e farò di tutto perché la vita degli ucraini sia più facile": lo ha detto il deposto presidente ucraino Viktor Ianukovich al primo canale russo, sostenendo che ora "il principale obiettivo è fermare la guerra".

"Nessun regime vale le perdite che l'Ucraina ha sofferto dopo gli eventi del 21-22 febbraio 2014", ha osservato l'ex capo di Stato, fuggito in Russia un anno fa sull'onda della rivoluzione del Maidan.

Manifestazione a Mosca

Sono almeno 35 mila, secondo la polizia di Mosca, i partecipanti alla marcia anti Maidan in corso nella capitale russa. Molti sono vestiti da cosacchi. In piazza una marea di bandiere - da quella russa a quella delle autoproclamate repubbliche di Donetsk e Lugansk - e di slogan inneggianti al Donbass, alla Crimea, alla Russia, e contro Obama e gli Usa.

La colonna si è diretta lungo via Petrovka sino a piazza della Rivoluzione, dove è previsto un comizio. Tra i manifestanti figurano rappresentanti dell'Unione combattenti, del consiglio dei veterani di guerra dell'Afghanistan, dell'esercito cosacco e del club di biker Lupi Neri, guidato da Aleksandr Zaldostanov, detto 'il Chirurgò, recentemente sanzionato dagli Usa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS