Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una fabbrica di materiali esplosivi nella regione ucraina orientale di Lugansk è stata colpita dai colpi di artiglieria sparati dai ribelli filorussi. Lo ha annunciato in conferenza stampa il portavoce del Consiglio di sicurezza e difesa ucraino Andriy Lysenko.

Si tratta dell'Unità chimica Petrovski, nell'omonima cittadina. "È scoppiato un incendio nei depositi dove vengono conservati ammonite, proiettili di artiglieria e derivati dallo smaltimento di combustibile missilistico solido", ha precisato Lysenko, avvertendo che l'incidente mette a grave rischio la vita di civili e l'ambiente nella zona del conflitto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS