Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Kiev ha il "pieno controllo" dell'area esterna a Sloviansk, di tutte le strade importanti di accesso e dei 14 checkpoint precedentemente in mano ai filorussi: lo ha reso noto Vasil Krutov, capo del centro anti terrorismo ucraino, aggiungendo che le forze governative hanno riguadagnato anche il controllo della torre televisiva di Sloviansk, spegnendo i canali russi.

Intanto, il presidente ucraino ad interim Oleksandr Turcinov ha proclamato due giorni di lutto "per gli eroi morti durante l'operazione anti terroristica (nella regione di Donetsk, ndr) e per quelli deceduti durante i tragici eventi di Odessa".

Intanto, il ministro degli esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier si è detto oggi "costernato e scioccato" dalle violenze che ieri hanno provocato la morte di una quarantina di persone in un incendio a Odessa, in Ucraina.

Il ministro ha presentato le sue condoglianze alle famiglie delle vittime ed ha "condannato con grande fermezza" le violenze "a Odessa ma anche in altre città dell'Ucraina orientale e meridionale". "La tragedia di Odessa ci deve aprire gli occhi - ha aggiunto - la violenza genera violenza senza ritorno".

Ieri scontri nel porto ucraino tra filorussi e nazionalisti sono sfociati nell'incendio della sede dei sindacati in cui sono morte 38 persone.

SDA-ATS