Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Kiev chiude parzialmente i confini orientali con la Russia per impedire l'arrivo di armi e militanti nelle regioni separatiste di Donetsk e Lugansk. Lo ha deciso il presidente ucraino ad interim Oleksandr Turcinov.

Mosca è indignata per questa decisione. "Invece di aprire questi confini per tutti coloro che desiderano lasciare l'area delle azioni militari, essi vengono chiusi. È assolutamente offensivo e inaccettabile", ha dichiarato Aleksandr Lukashevich, portavoce del ministero degli esteri russo.

SDA-ATS