Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il piano, discusso a Washington, di fornire armi a Kiev potrebbe avere conseguenze imprevedibili e minare gli sforzi per una soluzione politica alla crisi ucraina: lo ha detto il capo della diplomazia russa, Serghiei Lavrov, incontrando ieri a Monaco (D) il segretario di Stato Usa John Kerry, si legge sul Facebook (Fb) del ministero degli esteri russo.

L'escalation del confronto sulla crisi ucraina con la pressione delle sanzioni è priva di prospettiva e Mosca non sacrificherà mai i suoi interessi nazionali, ha anche affermato Lavrov nell'incontro di ieri.

"Non rinunceremo ai nostri interessi nazionali e alla posizione di principio su questioni chiave, ma allo stesso tempo la Russia è pronta ad una cooperazione costruttiva con gli Usa sia a livello bilaterale sia sull'arena internazionale, dove i nostri Paesi rivestono una responsabilità particolare per la stabilità globale", si legge nell'account Fb.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS