Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le truppe fedeli a Kiev avrebbero fermato un gruppo armato di filorussi che viaggiava su un'auto nei pressi di Sloviansk e gli avrebbero sequestrato 100.000 schede elettorali già compilate con il "sì" per il referendum separatista previsto domani nella "Repubblica di Donetsk" e in quella di Lugansk, nell'Ucraina sud-orientale. Lo sostiene la testata online "Obozrevatel", che pubblica anche le foto di tre presunti filorussi costretti da uomini armati a giacere a faccia in giù, con le mani legate e la testa infilata in un sacco di plastica nero.

Le truppe di Kiev avrebbero inoltre sequestrato ai presunti filorussi un kalashnikov e delle pistole (quattro quelle visibili nelle foto).

Secondo la testata online "Ukrainska Pravda", i separatisti si sarebbero impossessati di circa 80 scuole a Donetsk per poter svolgere il referendum.

SDA-ATS