Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il risultato raggiunto a Minsk dà speranza ma resta molto da fare. Lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel a Minsk. "Abbiamo un segnale di speranza - ha affermato -. Abbiamo concordato l'implementazione complessiva degli accordi di Minsk. Ma naturalmente passi concreti devono essere fatti. E ci sono ancora grandi ostacoli davanti a noi".

"Io non mi illudo, noi non ci illudiamo: è necessario ancora molto molto lavoro", ha ribadito la Merkel. "Ma c'è una chance reale di migliorare le cose", ha aggiunto."Nella valutazione posso dire che col risultato raggiunto abbiamo chiaramente più speranza di quanta ne avremmo se non lo avessimo raggiunto. Per questo si può dire che questa iniziativa è valsa la pena", ha continuato Merkel.

"Alla fine anche il presidente Putin ha fatto pressione sui separatisti, affinché fossero d'accordo che da sabato alle 24 ci sia il cessate il fuoco", ha precisato la cancelliera tedesca, in un comunicato congiunto con François Hollande.

"Germania e Francia, Francia e Germania hanno dimostrato insieme che noi, in accordo con l'Europa, abbiamo dato un contributo", ha continuato Merkel. "Vorrei ringraziare François Hollande - ha aggiunto la cancelliera -. Io credo che il fatto che noi tutti insieme ci siamo accordati e ci siamo imposti, anche con i ministri degli esteri, ha comportato che si potesse raggiungere questo risultato".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS