Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Rischia sino a 25 anni di prigione, secondo il comitato investigativo, Nadia Savcenko, la pilota di elicotteri rinchiusa in un carcere di Mosca da oltre un anno con l'accusa di essere non solo complice ma co-autrice dell'uccisione di due giornalisti russi nel Donbass.

Stando all'accusa la donna avrebbe fornito le coordinate dei due perché fossero colpiti dall'artiglieria. Il fascicolo per il processo sarà inviato ad una corte della città russa di Donetsk (omonima di quella dell'Ucraina orientale), nella regione di Rostov sul Don, come ha riferito oggi la procura generale.

La 'top gun', che ha fatto un lungo sciopero della fame, si è sempre proclamata innocente, sostenendo di essere stata catturata dai separatisti filorussi e di essere stata poi consegnata a Mosca.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS