Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Democratiche" e "trasparenti": gli osservatori dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (Osce) promuovono le elezioni locali svoltesi ieri in Ucraina, nonostante l'annullamento del voto nella strategica città portuale di Mariupol.

Nello stesso tempo, però, sottolineano che "la complessità del quadro giuridico, il dominio di potenti gruppi economici sul processo elettorale" e "la mancanza di indipendenza dei media hanno mostrato la necessità di proseguire le riforme".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS