Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Non usa mezze parole il presidente socialdemocratico ceco Milos Zeman, secondo il quale il primo ministro ucraino Arseni Iatseniuk - considerato da Mosca l'uomo degli Usa a Kiev - è un "premier della guerra".

"Partendo da alcune sue dichiarazioni, penso che Iatseniuk sia il premier della guerra, perché invece di volere una soluzione pacifica della crisi in Ucraina, raccomandata dalla Commissione europea, preferisce l'uso della forza", ha detto Zeman al quotidiano Pravo.

La recente marcia a Kiev in occasione dell'anniversario del controverso leader nazionalista ucraino Stepan Bandera (1909-1959), che negli anni della II guerra mondiale fu per un certo periodo un collaborazionista, è stata poi paragonata da Zeman ai cortei nazisti. Zeman ha già accettato l'invito del presidente russo Vladimir Putin a partecipare a Mosca a maggio alle celebrazioni dell'anniversario fine della seconda guerra.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS