Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente ucraino, Petro Poroshenko, ha deciso di sciogliere la Rada, il parlamento del Paese, per poter indire nuove elezioni. L'appuntamento con le urne è fissato al 26 ottobre

In un lungo messaggio riportato dall'agenzia ucraina Unian Poroshenko afferma che un nuovo parlamento è necessario al paese per "uscire dalla guerra" - che contrappone le forze governative ai ribelli delle regioni dell'est russofono - e per accelerare il cammino d'integrazione nell'Ue.

Nel frattempo in un tweet il capo dell'ufficio stampa presidenziale Sviatoslav Tsegolko accusa la maggioranza del parlamento in carica - che nei mesi scorsi ha in buona parte cambiato bandiera dando sostegno alle nuove autorità filo-occidentali salite al potere con la rivolta di Maidan, ma che in origine era stata eletta con prevalenza di sostenitori del deposto presidente filo-russo Viktor Ianukovich - di aver approvato nel passato "leggi dittatoriali". E di non avere quindi legittimità di fronte al popolo. Di quelle leggi, ha poi avvertito, i deputati uscenti dovranno "rispondere".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS