Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il parlamento ucraino ha approvato in prima lettura gli emendamenti alla Costituzione proposti dal presidente Petro Poroshenko per concedere maggiore autonomia alle zone del Donbass in mano ai ribelli, ma solo dopo elezioni locali nel rispetto della legge ucraina.

La riforma per il decentramento - previsto dagli accordi di Minsk - deve ora ottenere il benestare della corte costituzionale, essere di nuovo votata dal parlamento e siglata dal presidente. I ribelli respingono però la proposta dichiarando insufficiente l'autonomia prevista.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS