L'Ucraina "è stata posta sotto controllo esterno, e ogni posizione chiave nel governo, e ora persino nelle regioni, è stata presa da stranieri" e questo è "un insulto al popolo ucraino". Lo ha affermato il presidente russo Vladimir Putin.

A fine maggio l'ex presidente georgiano (e filoamericano) Mikheil Saakashvili, una delle 'bestie nere' di Putin, è stato nominato governatore della regione di Odessa, in Ucraina meridionale. Nel governo di Kiev siedono inoltre la cittadina americana di origine ucraina Natalia Jaresko, che guida il ministero delle Finanze, il lituano Aivaras Abromavicius, ministro dell'Economia e del commercio, e il georgiano Aleksandr Kvitashivili, ministro della Sanità.

La Russia è accusata di sostenere militarmente i separatisti nel conflitto nel sud-est ucraino.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.