Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Vladimir Putin ha escluso oggi "passi punitivi" diretti da parte del governo russo verso Visa e Mastercard, che dopo le sanzioni Usa contro Mosca legate alla crisi ucraina avevano sospeso i pagamenti legati alla Banca Rossia. Ha tuttavia ammonito che i due giganti americani delle carte di credito "stanno minando la fiducia di cui godono e di sicuro cominceranno a perdere quote di mercato".

SDA-ATS