Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sembra reggere il cessate il fuococoncordato tra il governo ucraino ed i separatisti filorussi nell'est del Paese. Dopo la decisione raggiunta ieri a Minsk, nella notte non sarebbero stati segnalati scontri. Tuttavia, i ribelli hanno ribadito che il cessate il fuoco non ha cambiato la loro politica di volersi separare dall'Ucraina.

Dopo l'accordo firmato ieri il presidente ucraino Petro Poroshenko ha reso noto di avere ordinato ai militari impegnati nel sudest del Paese di cessare ogni ostilità e dato istruzioni al ministero degli esteri di monitorare il rispetto della tregua insieme agli osservatori dell'Osce.

La riunione di Minsk, durata due ore, si è conclusa con la firma di un accordo di diversi punti e oltre alla tregua è previsto anche lo scambio di prigionieri.

Tuttavia, mentre il corrispondente della Bbc da Mariupol riferisce che il cessate il fuoco regge, il collega da Donetsk ha precisato che secondo alcune notizie non confermate ufficialmente una postazione dell'esercito ucraino sarebbe stata bombardata vicino l'aeroporto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS