Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I miliziani separatisti si sono impossessati di una base militare della Guardia nazionale ucraina a Donetsk dopo sette ore di combattimento e hanno preso prigioniero il comandante del battaglione, mentre sulla carta è ancora in corso il cessate il fuoco. Lo rende noto un portavoce della Guardia nazionale citato dall'agenzia Interfax.

Si tratta della base militare numero 3004 a Donetsk. In teoria il cessate il fuoco di una settimana, annunciato venerdì scorso dal presidente ucraino Petro Poroshenko e confermato lunedì da un leader filorusso, non sarebbe ancora scaduto.

SDA-ATS