Almeno sette separatisti filorussi sono stati uccisi in un attentato sull'autostrada Perevalsk-Lugansk, nel sud-est ucraino, mentre viaggiavano a bordo di tre auto.

Lo sostiene il vice procuratore dell'autoproclamata repubblica di Lugansk, Serghiei Gorenko, citato dall'agenzia dei ribelli, Novorossia, precisando che tra le vittime c'è anche Alexiei Mozgovoi, comandante della brigata 'Fantasma'. Le auto sarebbero state fatte saltare in aria da mine piazzate sulla strada e poi crivellate di proiettili.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.