Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Si fa sempre più complessa la situazione in Ucraina. Uomini armati hanno occupato nella notte a Donetsk, Ucraina orientale, un altro edificio pubblico, la sede della procura. In città i filorussi si erano già impadroniti del palazzo del governo e della sede del commissariato.

Ci sono "diversi morti e feriti da entrambe le parti" nell'operazione antiterrorismo avviata dalle autorità ucraine a Slaviansk, nella provincia orientale di Donetsk, dove sabato miliziani filo-russi avevano occupato il quartier generale della polizia e altri edifici pubblici. Lo ha reso noto il ministro dell'Interno di Kiev, Arsen Avakov, sulla sua pagina Facebook.

In particolare negli scontri è rimasto ucciso un agente delle forze speciali Sbu (i servizi di sicurezza ucraini) e "un numero imprecisato" di separatisti filo-russi. "I separatisti hanno cominciato a proteggersi con scudi umani", ha spiegato Avakov. Il riferimento potrebbe essere alle donne che hanno sfidato il freddo e la leggera pioggia per schierarsi davanti al quartier generale della polizia occupato dai filo-russi, al fine di impedire un eventuale assalto. La piccola città mineraria è sorvolata dagli elicotteri e testimoni hanno visto levarsi una densa colonna di fumo.

Intanto Mosca ha ammonito che l'uso della forza da parte di Kiev nel sud-est dell'Ucraina rischia di far saltare gli sforzi per una soluzione diplomatica della crisi, compresa la riunione prevista il 17 aprile a Ginevra tra Usa-Russia-Ue-Ucraina.

SDA-ATS