Navigation

Ucraina: Timoshenko sarà visitata da medici stranieri

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 gennaio 2012 - 15:05
(Keystone-ATS)

Una commissione sanitaria internazionale visiterà in carcere la ex premier ucraina, Iulia Timoshenko. Lo fa sapere la procura generale specificando che del gruppo faranno parte due medici tedeschi, tre canadesi e tre della Croce rossa internazionale. Non si conosce però ancora la data esatta della visita medica.

Dietro le sbarre dal 5 agosto, l'eroina della Rivoluzione arancione soffre di forti dolori alla zona lombare della colonna vertebrale che la costringono a letto da mesi impedendole di camminare.

Secondo i funzionari del sistema penitenziario, la Timoshenko si rifiuterebbe di essere curata dai medici del carcere e di essere visitata dalle commissioni sanitarie inviate appositamente del ministero della Salute ucraino. La sera del 6 gennaio, l'ex premier ha perso conoscenza nel carcere femminile di Kachanivska, dove è rinchiusa da fine dicembre e, stando al suo braccio destro, Oleksandr Turcinov, gli agenti della polizia penitenziaria sarebbero intervenuti solo dopo 20 minuti nonostante la compagna di cella cercasse di richiamare la loro attenzione battendo coi pugni sulla porta.

A ottobre la Timoshenko è stata condannata a sette anni di reclusione per abuso di potere per dei controversi contratti per le forniture di gas siglati con Mosca. La sentenza, considerata politicamente motivata da numerosi osservatori, è stata confermata in appello a fine dicembre.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?