Iaroslav Babich, uno dei comandanti del battaglione ultranazionalista 'Azov' (il cui simbolo ricorda il dente di lupo nazista) ieri mattina è stato trovato impiccato nel suo appartamento a Bucha, non lontano da Kiev.

Lo rivela oggi lo stesso battaglione di volontari inquadrato nella Guardia nazionale del ministero dell'Interno ucraino e impegnato nel conflitto nel Donbass contro i miliziani separatisti filorussi.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.