Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Ue aumenta la sua assistenza umanitaria all'Ucraina con ulteriori 15 milioni di euro. Il nuovo pacchetto di aiuti viene annunciato dal commissario Ue Christos Stylianides, che si trova in Ucraina. Lo stanziamento servirà ad alleviare le difficili condizioni dei più bisognosi a Mariupol e nelle altre aree colpite dal conflitto. I fondi servono alle necessità quotidiane, come acqua, cibo e assistenza sanitaria. L'ulteriore contributo porta il pacchetto totale a 95 milioni di euro, inclusi gli stanziamenti dagli Stati membri

In un'operazione congiunta organizzata da Commissione europea e Stati membri, tre aerei cargo consegneranno aiuti umanitari (tende, coperte, sacchi a pelo ed abbigliamento pesante) destinati agli ucraini che più si trovano in difficoltà, incluse le aree in mano ai ribelli. Gli aiuti saranno trasferiti anche su gomma, con camion che raggiungeranno l'Ucraina orientale nelle prossime ore. In totale saranno distribuite 85 tonnellate di forniture di soccorso.

A fornire i mezzi di prima necessità: Germania, Polonia, Austria, Finlandia, Danmimarca, Francia, Lettonia, Estonia, Slovenia e la Commissione europea. Gli stati membri hanno agito attraverso il meccanismo di protezione civile europea.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS