Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il consigliere nazionale argoviese Hansjörg Knecht (UDC) non sarà in corsa per una candidatura al rinnovo del Consiglio federale. Lo ha reso noto lui stesso, spiegando di voler continuare la sua professione di imprenditore.

Dopo lunga riflessione Knecht (55 anni) afferma oggi di essere giunto alla conclusione di non volersi mettersi a disposizione come candidato per il Consiglio federale. Ha chiesto quindi all'UDC argoviese di non annunciarlo presso la commissione di selezione interna dell'UDC Svizzera.

Il nome del direttore e comproprietario della Knecht Mühle era tra quelli che circolavano per la successione di Eveline Widmer-Schlumpf (PBD). Adesso, Knecht vuole concentrarsi sulla sua candidatura per un seggio al Consiglio degli stati.

Al secondo turno, che si tiene il 22 di novembre, l'argoviese è in lizza contro il presidente del PLR Philipp Müller e la consigliere nazionale del PPD Ruth Humbel. L'altro seggio degli Stati è stato già conquistato da Pascale Bruderer (PS), rieletta il 18 ottobre.

Le sezioni cantonali hanno tempo fino a venerdì per comunicare le loro proposte alla commissione istituita dal partito di Toni Brunner. Essa trasmetterà le sue raccomandazioni al gruppo parlamentare il 16 novembre e questo sceglierà il o i candidati finali il 20 novembre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS