Navigation

UDC: ex presidente sezione zurighese volta le spalle al partito

Quella è la porta, me ne vado. KEYSTONE/ENNIO LEANZA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 dicembre 2019 - 19:20
(Keystone-ATS)

Una figura di spicco democentrista lascia il partito: l'ex presidente della sezione zurighese Konrad Langhart, che in marzo aveva subito una cocente sconfitta elettorale, se ne va lamentando l'assenza della volontà dell'UDC di scendere a compromessi.

In un comunicato odierno Langhart afferma di non essere riuscito a riavvicinare la formazione politica ai suoi elettori originari, vale a dire soprattutto al mondo imprenditoriale e agli agricoltori.

Il 55enne contadino biologico era diventato presidente nel 2016. Il 29 marzo di quest'anno aveva rassegnato le dimissioni, insieme con l'intera dirigenza - fra l'altro su pressione di Christoph Blocher - a pochi giorni dalle elezioni rivelatesi molto deludenti per l'UDC. In Gran Consiglio il partito un tempo reso forte dallo stesso Blocher aveva perso 5,6 punti percentuali, attestandosi ai livelli in cui si trovava nella seconda metà degli anni '90. La formazione di maggioranza relativa aveva perso 9 seggi ed era scesa a 45, su un totale di 180 deputati. A vincere erano stati Verdi e Verdi liberali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.