Navigation

UDC: no aumento aiuto estero, soldi a esercito, iniziative

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 febbraio 2012 - 19:16
(Keystone-ATS)

L'UDC valuta il lancio di una o più iniziative contro l'aumento degli aiuti all'estero, con lo scopo di avere più mezzi a disposizione della difesa nazionale. In tal senso si è pronunciato oggi il gruppo parlamentare.

L'Unione democratica di centro esige che si rinunci a un aumento delle somme stanziate per la cooperazione internazionale, l'aiuto umanitario e allo sviluppo, l'aiuto all'Europa orientale. Il denaro così risparmiato dovrebbe essere investito nell'esercito.

"Una iniziativa ha il vantaggio di permettere al popolo di pronunciarsi su una limitazione dell'aiuto allo sviluppo", ha dichiarato in serata alla stampa il consigliere nazionale Christoph Blocher. "Nel contempo avremmo una difesa nazionale sicura", ha aggiunto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?