Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I politici che siedono a Berna sono degli anti-patrioti che in caso di adesione all'UE andrebbero a Bruxelles senza sapere cosa fare. Non ha risparmiato strali agli avversari politici l'ex consigliere federale UDC Christoph Blocher a St. Luzisteig (GR).

Con un ampio excursus storico, Blocher ha elogiato la Costituzione del 1848, definendola la più importante pietra miliare della nuova storia della Svizzera. Il "tribuno" zurighese ha evocato le lotte per la libertà e le battaglie tra cui quelle del Morgarten e di Marignano, paragonando ai combattenti di allora i politici attuali, "omuncoli senza patria".

Il 2015 è un anno fatidico, ha sottolineato Blocher:per la prima volta dal 1848 la Svizzera ha avuto un governo di sinistra. Il paese andrà sempre peggio: se non si seguirà l'UDC il paese finirà per aderire all'UE, un "progetto intellettuale costruito in maniera sbagliata".

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS