Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - L'UDC desidera conoscere l'opinione della popolazione svizzera sul tema degli stranieri e della politica di asilo. Domani il partito invierà a tutte le economie domestiche del Paese un giornale con un questionario "in modo da lanciare un dibattito pubblico".
"In questo modo la popolazione avrà la possibilità di esprimersi liberamente sulla tematica degli stranieri", si legge in un comunicato diffuso oggi. Secondo il partito ci sarebbero "seri problemi" per quanto riguarda la popolazione straniera che vive in Svizzera, dato che la Confederazione "ha perso il controllo dell'immigrazione dopo l'introduzione della libera circolazione delle persone".
L'UDC, si legge ancora nella nota, "esige l'applicazione di un principio semplice: coloro che non rispettano le nostre regole, e che dunque abusano della nostra ospitalità, devono lasciare la Svizzera". È su questo principio la popolazione sarà chiamata a votare il 28 novembre prossimo. Per quanto riguarda i costi dell'operazione, la segretaria dell'UDC Silvia Bär ha preferito non esprimersi, negando tuttavia che il questionario sia in relazione con la votazione popolare.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS