Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Sono circa cinquemila o seimila" i cittadini europei partiti in Siria per arruolarsi nella jihad: lo indica la commissaria europea alla giustizia, Vera Journova, in un'intervista al quotidiano francese "Le Figaro".

Secondo la Journova il contrasto al fenomeno dei cosiddetti "foreign fighters" a livello continentale "è importante perché ci sono sempre più casi che non riguardano un paese in particolare ma diversi stati membri: un jihadista francese può decidere di prendere un volo dalla Spagna, per esempio, poi di ritorno dalla Siria di tornare dall'Italia (...). A livello europeo, stimiamo le partenze per la Siria a circa 5.000 o 6.000 individui, di cui 1.450 in Francia, ma temiamo siano fortemente sottovalutate".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS