Navigation

Ue: crescita verso stasi a fine anno

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 settembre 2011 - 11:16
(Keystone-ATS)

Nel secondo semestre dell'anno la crescita economica nell'Eurozona e nell'Ue registrerà un notevole rallentamento - attestandosi allo 0,2% (mezzo punto percentuale in meno rispetto alle previsioni di maggio) - fino a "giungere prossima alla stasi alla fine dell'anno".

Si dovrebbe però evitare di arrivare una "doppia recessione". Questa la previsione formulata dalla Commissione europea che ha comunque confermato le stime di maggio per l'interno 2011 sulla crescita del Pil per l'Eurozona (1,6%), mentre ha portato dall'1,8 all'1,7 quella dell'Ue a 27.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?