Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MADRID - E' stata indetta per domani una riunione straordinaria dei ministri dei Trasporti Ue. Lo si apprende dalla presidenza spagnola di turno dell'Unione. Al centro della riunione sarà il caos nei trasporti aerei in Europa provocato dalla nube di ceneri sprigionata dall'eruzione del vulcano in Islanda. E proprio in seguito a questi disagi il confronto tra i ministri Ue avverrà in videoconferenza.
Secondo le fonti, il ministro delle infrastrutture e dei trasporti spagnolo José Blanco ha contattato numerosi colleghi europei e tutti hanno risposto favorevolmente all'idea di indire la riunione che potrebbe tenersi nel pomeriggio.
In videoconferenza si terrà domani e martedi la riunione dei ministri delle telecomunicazioni Ue, inizialmente prevista a Granada, dopo che ieri i ministri finanziari dei 27, riuniti per due giorni a Madrid, hanno avuto grandi dififcoltà a rientrare nei rispettivi paesi.
Il ministro dell'economia spagnolo Elena Salgado ha detto oggi che prima di decidere possibili aiuti alle compagnie aeree é necessaria una valutazione dell'impatto effettivo che la nuvola vulcanica ha avuto sulle loro attività. La presidenza spagnola dell'Ue, ha precisato Salgado, al momento "non ha una posizione" sulla questione, in quanto non c'é per ora "alcuna proposta di paesi membri sulla questione".
Secondo il rappresentante a Madrid della Commissione europea Francisco Fonseca il commissario Ue ai trasporti Siim Kallas è da giovedi "in contatto permanente" con l'organizzazione del traffico aereo europeo Eurocontrol "per cercare di valutare la situazione a breve nel miglior modo possibile".

SDA-ATS