Navigation

UE: il Recovery Fund sarà da 750 miliardi

Il commissario europeo all'economia Paolo Gentiloni in una foto d'archivio KEYSTONE/EPA/KENZO TRIBOUILLARD / POOL sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 27 maggio 2020 - 13:53
(Keystone-ATS)

Il pacchetto del Recovery Fund proposto dalla Commissione europea ammonta a 750 miliardi di euro. Lo ha annunciato a Bruxelles il commissario europeo all'economia Paolo Gentiloni, che ha parlato di "una svolta europea per fronteggiare una crisi senza precedenti".

Secondo anticipazioni di stampa, 500 miliardi saranno versati come aiuti a fondo perduto e 250 miliardi come prestiti.

All'Italia saranno destinati 172,7 miliardi di euro, la quota più alta destinata a un singolo Paese, scrive l'agenzia italiana ANSA, che citando fonti bene informate parla di 81,807 miliardi versati come aiuti a fondo perduto e 90,938 miliardi come prestiti.

Segue la Spagna, con un totale di 140,4 miliardi, divisi tra 77,3 miliardi di aiuti e 63,1 miliardi di prestiti.

Terza in ordine di grandezza per la quota proposta per singolo Paese è la Polonia, con 63,8 miliardi di euro, di cui 37,693 di aiuti e 26,146 di prestiti. Per la Francia sono previsti 38,7 miliardi, mentre per la Germania 28,8, in entrambe i casi solo di aiuti a fondo perduto.

La proposta della Commissione prevede aiuti a fondo perduto anche ai Paesi cosiddetti "frugali": alla Danimarca andrebbero 2,156 miliardi, all'Olanda 6,751, alla Finlandia 3,460 e all'Austria 4,043.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.