Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Germania vuole una "cooperazione rafforzata economica" aperta ai 17 Paesi dell'eurozona, ma anche a quelli che non hanno la moneta unica "e che sono però interessati", per realizzare un nuovo modello di governo economico dell'Europa "il cui coordinamento dipenda solo dai capi di governo" e non dalla Commissione europea. La cancelliera Angela Merkel, nella conferenza stampa tenuta a conclusione del Consiglio europeo, non ha fatto giri di parole: "La cooperazione sulla competitività dovrà essere fatta prendendo esempio dai migliori", ovvero la Germania stessa.

Secondo la cancelliera il vertice di oggi è servito a stabilire il principio politico, le "decisioni concrete" saranno prese nel Consiglio europeo del 24-25 marzo, ma saranno trattate e discusse nel merito nel Consiglio straordinario riservato ai premier dell'Eurozona che si terrà "in una data non ancora fissata, ma sicuramente dopo il 9 marzo, perchè quel giorno sarà fatto il nuovo governo d'Irlanda".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS