Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Commissione Ue ha deciso di multare per complessivi 79 milioni di euro Telefonica e Portugal Telecom per l'accordo di non-concorrenza sul mercato iberico, stipulato al momento dell'acquisizione da parte di Telefonica della brasiliana Vivo, che fino a quel momento era detenuta anche dai portoghesi.

Anche se le due società hanno sospeso la clausola - inserita nell'intesa per la vendita di Vivo ed entrata in vigore da settembre 2010 - a partire da febbraio 2011, i servizi antitrust Ue hanno comunque inflitto una sanzione da 66,894 milioni di euro a Telefonica e una da 12,290 a Portugal Telecom.

"Non tollereremo nessuna pratica anti concorrenziale da parte degli operatori storici desiderosi di proteggere i loro mercati nazionali - ha detto il commissario alla concorrenza Joaquin Almunia - perché questo tipo di pratica danneggia i consumatori e ritarda l'integrazione dei mercati".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS