Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Prigione per i cybercriminali: almeno tre anni per chi costruisce una 'botnet', cinque per chi attacca sistemi informatici vitali come quelli delle centrali energetiche o le reti governative. La plenaria del Parlamento Ue ha approvato (541 sì, 91 no 9 astenuti) la nuova legge Ue che fissa pene per i reati informatici. Sul testo, che sostituisce la vecchia direttiva del 2005, c'è già l' accordo col Consiglio che dovrebbe adottarlo a breve. I singoli paesi avranno due anni per adeguare le legislazioni nazionali.

Le cosiddette 'botnet' sono le reti di computer che, all'insaputa degli utenti, sono stati infettati con software maligni. Possono essere composte da milioni di pc 'zombie' che vengono messi sotto controllo da chi ha creato la rete 'botnet', spesso criminalità organizzata, e possono essere usate per scatenare attacchi.

La nuova direttiva punta a rafforzare il coordinamento tra gli stati membri e le agenzie europee come Eurojust, il Centro europeo per la criminalità informatica di Europol e l'agenzia europea per la sicurezza delle reti e dell'informazione (Enisa). I singoli paesi dovranno rispondere entro non più di otto ore alle richieste urgenti di aiuto.

Sul piano delle pene, i codici penali dovranno prevedere non meno di due anni per i reati commessi con accesso illegale ai sistemi informatici, per l'intercettazione illegale dei dati nonchè per la creazione e diffusione del 'malware'. Sale ad un minimo di tre anni la pena per la creazione dei 'botnet' e ad almeno cinque quella per gli attacchi di portata maggiore. È prevista anche la responsabilità delle società che assumano o incaricano hacker per lo spionaggio industriale. In questo caso è prevista l'esclusione dai contributi o dagli appalti pubblici o la chiusura coatta della società nei casi più gravi.

Regno Unito e Irlanda, che avrebbero potuto godere del cosiddetto 'opt out', hanno già deciso di adottare la direttiva europea.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS