Navigation

Ue, passeggeri aerei devono avere rimborso

Non sono i passeggeri a dover pagare. KEYSTONE/DPA/BORIS ROESSLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 21 aprile 2020 - 14:35
(Keystone-ATS)

"I consumatori vanno tutelati e le compagnie aeree devono procedere al rimborso" di un viaggio annullato, "offrire un'alternativa attraverso buoni o con un bonifico": lo ha detto il commissario Ue per il Mercato interno, Thierry Breton.

"La cosa importante è che gli Stati membri garantiscano la copertura dei voucher e la solvibilità", ha sottolineato Breton, spiegando che Bruxelles si sta impegnando per creare un "regime che tuteli i consumatori da un'eventuale insolvenza".

I vettori aerei, ha aggiunto rivolgendosi alla commissione Trasporti e Turismo del Parlamento Ue, "sono in ginocchio e giustamente i governi devono sostenere sia le compagnie di bandiera sia i consumatori".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.