Navigation

Ue: premio Sakharov a Farinas, sedia vuota con bandiera

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 dicembre 2010 - 15:49
(Keystone-ATS)

STRASBURGO - Una sedia vuota, avvolta da una bandiera cubana, a rimarcare il secondo premio per i diritti umani che non può essere consegnato di persona al vincitore. Dopo il Nobel del 10 dicembre a Liu Xiaobo, l'assente di oggi è il dissidente cubano Guillermo Farinas, a cui il Parlamento europeo ha assegnato il premio Sakharov 2010 per la libertà di pensiero.
Alla cerimonia di consegna Farinas non si è presentato, bloccato da un permesso di espatrio che il governo cubano non gli ha rilasciato, anche dopo le numerose pressioni del presidente del Parlamento Ue Jerzy Buzek.
Farinas ha comunque inviato un messaggio audio in cui ha invitato l'Europa a "non farsi ingannare dai canti di sirena di un crudele regime di comunismo selvaggio". Durante la cerimonia, Buzek ha reclamato "l'immediata liberazione" del dissidente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo