Navigation

UE: Serbia è paese candidato; Juppé, è fatta

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 febbraio 2012 - 14:39
(Keystone-ATS)

"È fatta": così il ministro degli esteri francese Alain Juppé ha riferito ai giornalisti che i 27 ministri esteri dell'Unione Europea hanno concordato di concedere alla Serbia lo status di paese candidato all'UE.

La decisione formale spetta domani al Consiglio affari generali e poi l'ufficializzazione ai capi di Stato e di governo dell'UE al vertice di giovedì, ma i 27 ministri degli esteri considerano "che tutte le condizioni chieste alla Serbia sono state rispettate", ha detto Juppé.

Per lo status "è fatta", ma ovviamente per l'apertura dei negoziati veri e propri - ha precisato il ministro francese - "c'è ancora molta strada da fare".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?