Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I soldi del bilancio Ue 2014 sono quasi finiti, e mancano più di tre mesi alla fine dell'anno. A rischio, ancora una volta, le borse Erasmus per gli studenti, i finanziamenti alle Pmi e i beneficiari dei fondi di coesione. È l'allarme lanciato dal commissario Ue al bilancio Jacek Dominik.

I tagli da 2,1 miliardi al bilancio 2015 chiesti dagli stati membri, inoltre, "non faranno altro che peggiorare ulteriormente la situazione", ha avvertito il commissario, chiedendo di non modificare la proposta presentata dalla Commissione.

Già ora, la situazione è critica. Pesano i 26 mdl di pagamenti arretrati sul 2014 dagli anni precedenti a cui Bruxelles ha dovuto far fronte e un tetto di risorse finanziare tagliato di 9 miliardi rispetto al 2013. E tutto ciò con un tasso di attuazione dei programmi Ue altissimo.

Tra i progetti bloccati o a rischio, oltre a Erasmus, Horizon 2020 e coesione, anche ambiente, politiche di vicinato, cooperazione e aiuti umanitari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS