Navigation

Ue: via libera ai due accordi fiscali svizzeri

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 aprile 2012 - 13:36
(Keystone-ATS)

La Commissione europea ha dato il proprio assenso oggi agli accordi fiscali che la Svizzera ha firmato con Germania e Gran Bretagna. I testi sono "pienamente conformi al diritto europeo", ha indicato il commissario incaricato della fiscalità, Algirdas Semeta, alla stampa a Bruxelles. Per ora Bruxelles non ha preso decisioni sull'accordo tra Berna e Vienna sottoscritto la scorsa settimana.

Il lavoro comune svolto dalla Commissione con Germania e Gran Bretagna permette di raggiungere "risultati che rispettano i criteri giuridici dell'Unione europea (Ue) e contemporaneamente soddisfano gli Stati membri", ha spiegato Semeta.

Il testo dell'accordo tra Svizzera e Austria, che la Commissione ha ricevuto solo giovedì scorso, è ancora in fase d'analisi a Bruxelles, ha aggiunto Semeta. Dopo una prima lettura la Commissione ha trasmesso a Vienna alcune domande. Per questa ragione, ha detto il commissario alla fiscalità, Bruxelles non ha ancora preso una decisione definitiva.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?