Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Via libera a fusione "giganti" birre

KEYSTONE/PETER KLAUNZER

(sda-ats)

Via libera di Bruxelles alla fusione dei due colossi della birra, la Anheuser-Busch InBev e la SABMiller. La Commissione Ue ha eliminato ogni ostacolo regolamentare nei confronti dell'accordo tra i due più grandi produttori di birra al mondo.

L'intesa è subordinata alla vendita di praticamente l'intero settore della birra Sab in Europa. Secondo la Commissaria alla Concorrenza, Margrethe Vestager, questa decisione "assicurerà che la concorrenza non viene indebolita in questi mercati e che i consumatori non avranno la peggio".

Per la Commissione, gli europei comprano circa 125 miliardi di euro in birra all'anno. La vendita ha lo scopo di alleviare le preoccupazioni che SABMiller, che produce la Budweiser, avrebbe avuto un crollo nel mercato europeo.

Da ricordare che la SabMiller possiede in Europa marchi come la Miller, la Peroni, la Pilsner Urquell e la Grolsch. La AB InBev sta vendendo i suoi marchi in giro nel mondo per rispondere alle preoccupazioni sulla concorrenza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS