Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Unione Europea chiede alla Russia di "rilasciare senza ulteriori rinvii i dimostranti pacifici che sono stati arrestati" ieri.

"Le operazioni della polizia nella Federazione russa - si legge in una nota del portavoce dell'Alto rappresentante per la politica estera Federica Mogherini - per tentare di disperdere le dimostrazioni e che hanno portato al fermo di centinaia di cittadini, tra cui il leader dell'opposizione Alexey Navlany, hanno impedito l'esercizio della fondamentale libertà di espressione, associazione e assemblea pacifica, che sono diritti fondamentali previsti dalla Costituzione russa".

"Facciamo appello alle autorità russe - afferma il portavoce - perché rispettino pienamente gli impegni internazionali che si sono assunti, tra cui quelli del Consiglio d'Europa e dell''Osce, e perché rilascino senza indugio i manifestanti pacifici che sono stati arrestati".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS