Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nonostante le crescenti critiche il consigliere federale Ueli Maurer insiste sui Gripen. In un'intervista alla trasmissione "Rundschau" della televisione svizzerotedesca SF il ministro della difesa ha escluso stasera che la procedura di selezione degli aerei da combattimento venga ripetuta. "Non c'è un piano B", ha affermato.

"Ciò significherebbe che si rinuncia all'acquisto, e non lo vogliamo né lo possiamo fare". Certo, si potrebbe comprare un velivolo più costoso, ma in quel caso si parlerebbe di miliardi di franchi. "Abbiamo un piano A ed è così eccellente che non serve un piano B", ha dichiarato Maurer.

Il Gripen rientra in maniera ideale nel budget. Si tratta di un aereo eccellente dal punto di vista tecnologico, perfetto per l'esercito svizzero. "In realtà non esiste altra soluzione che il Gripen", ha sostenuto il ministro della difesa. Un parere che non tutti condividono; nel frattempo anche dal campo borghese si sollevano critiche.

Maurer non si scompone: "se dessi peso ad ogni intervento non faremmo passi avanti". Tutti si sono un po' immischiati, e ciò sebbene non sia ancora arrivato il momento di esprimere la propria opinione, ha affermato riferendosi alle prese di posizione pubbliche di diversi parlamentari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS