Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ministro della difesa Ueli Maurer ha giustificato stasera la concessione di borse di studio a otto ufficiali nordcoreani per seguire una formazione a Ginevra. Grazie a questi corsi, essi possono incontrare esponenti sudcoreani, ha spiegato il consigliere federale alla trasmissione "10vor10" - e al suo sito internet - della televisione svizzerotedesca SRF.

La Svizzera è un paese neutrale, ideale per ospitare tale formazione, ha aggiunto il responsabile del Dipartimento della difesa (DDPS). "Penso che sia una delle migliori azioni che possiamo intraprendere. È proprio quando si hanno dubbi sulla Corea del Nord che bisogna integrarla e non escluderla", ha detto Maurer.

Questi incontri permettono alle parti coinvolte di ampliare i propri orizzonti e di migliorare la comprensione reciproca, ha spiegato Maurer. Ieri la televisione romanda RTS aveva rivelato che otto funzionari del regime comunista nordcoreano hanno ricevuto dalla Confederazione complessivamente 150 mila franchi dal 2011 per frequentare il Centro di politica di sicurezza di Ginevra.

SDA-ATS