Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un rapporto interno dell'Ufficio centrale di compensazione (UCC) di Ginevra ha evidenziato pratiche lassiste nei rimborsi concessi ai dipendenti. Si tratta dell'ennesima rivelazione sull'istituzione federale ad apparire sui media nelle ultime settimane.

I rimborsi di viaggi del personale dell'UCC sono stati oggetto di indagini fra gennaio 2011 e giugno 2012. Il contenuto del conseguente rapporto di 22 pagine è stato divulgato oggi da "Le Matin Dimanche" e "SonntagsZeitung", ed è ora in possesso anche dell'ats.

I forfait concessi ai dipendenti per le notti in albergo erano elevati. Inoltre i tassi di cambio "non corrispondevano a quelli di mercato", e i biglietti delle FFS non erano acquistati dalla filiale apposita dell'amministrazione federale.

I controlli "non hanno messo in evidenza gravi problemi", sottolinea l'inchiesta condotta dall'ispettorato interno e commissionata dal Dipartimento federale delle finanze (DFF). "Tutto è stato giustificato", ma "i conteggi non erano convalidati da persone autorizzate". L'ispettorato ha quindi emesso 14 raccomandazioni, fra cui la richiesta di allinearsi alle regole dell'amministrazione federale.

L'inchiesta non riguarda l'ex direttrice Valérie Cavero, al vertice dell'istituzione nel periodo in cui si sono verificate presunte irregolarità nell'attribuzione di mandati per l'informatica. Due inchieste penali sono state aperte: una - aveva annunciato a metà maggio il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) - per violazione del segreto d'ufficio, l'altra - più vecchia e avviata in seguito a una denuncia del DFF - per note spese abusive.

Secondo i domenicali, almeno una delle due inchieste riguarda la Cavero ma MPC e DFF - contattati dall'ats - non hanno confermato l'informazione. L'UCC è sotto il fuoco mediatico da febbraio, quando sono venute alla luce inchieste interne ed esterne su irregolarità riguardo all'attribuzione di mandati informatici.

L'Ufficio centrale di compensazione è un'istituzione di servizio pubblico attiva nel campo delle assicurazioni sociali che comprende l'AVS, l'AI e le Indennità per perdita di guadagno (IPG).

SDA-ATS